Blog

Inno al nobil vezzo del russare , componimento del Dott. Gian Piero Sbaraglia

UNA VISITA MEDICA…. PARTICOLARE

OVVERO

INNO  AL NOBIL VEZZO DEL RUSSARE

 

Di Gian Piero Sbaraglia

 

NEL MEZZO DEL CAMMIN DI NOSTRA VITA

VENNE AL MIO STUDIO, CON FACCIA SBIADITA,

UN ARMADIO D’UOMO, PIU’ LARGO CHE ALTO,

CHE AL SOLO VEDERLO IO FECI UN GRAN SALTO!

UNA PALLA DI GRASSO SENZA COLLO NE’ VITA,

UN ASPETTO  VOLGARE DA VERO TROGLOTIDA:

LA BOCCA ASSAI LARGA,LE ORECCHIE A SVENTOLA,

I DENTI ALL’INFUORI  E IL SEDERE A PENTOLA.

L’ASPETTO ERA STRANO, DI CHI PRESTO TI TEDIA,

ED INFATTI SEDENDO MI SFONDA LA SEDIA

CON UN CRAC SINISTRO DA TERREMOTATO,

ALZANDO LE BRACCIA COME FOSSE ANNEGATO.

A STENTO SI RIALZA CON LE CHIAPPE INCASTRATE,

S’APPOGGIA SUL TAVOLO CON DUE GOMITATE,

E FACENDO CADERE,MESCHINO SCIMMIONE

I MIEI QUATTRO VOLUMI DEL DECAMERONE.

E SBUFFANDO,BESTIONE, COME TIGRE FERITA,

SI RIMETTE IN PIEDI CON ARIA SMARRITA.

“MI SCUSI DOTTORE,” MI DISSE PENTITO,

MENTRE IN UN OCCHIO MI INFILA UN  DITO

FACENDOMI URLARE PER IL DOLORE CREATO,

E ACCECANDOMI L’OCCHIO TRAUMATIZZATO.

“MA SIGNORE  GENTILE, SI FERMI UN MOMENTO!

DA CHE E’ ENTRATO E’ STATO UN TORMENTO:

HA ROTTO LA SEDIA, M’HA PURE CECATO,

QUASI QUASI LO MANDO A MORIAMMAZZATO!

SI SIEDA LA PREGO SU QUELLA PANCA,

E CON CALMA MI DICA CHE COSA LE MANCA”.

“E’ QUESTA DOTTORE CHE DEBBO CURARE,

QUESTA MIA STAZZA CHE MI FA RUSSARE!”,

RIPRESE IL CICCIONE UN PO’ TARTAGLIANDO,

MENTRE M’ACCECA L’ALTR’OCCHIO SPUTANDO.

“MA RUSSO DI BRUTTO PER UN PISOLINO,

LA NOTTE MI BAGNO  COME UN BAMBINO.

IL MIO RUSSARE E’ COME GRANCASSA:

E’ COSI’ POTENTE CHE TUTTO FRACASSA.

TREMA IL PALAZZO, TREMA LA TERRA,

SEMBRO UN VULCANO CHE ERUTTA E SI INSERRA.

MIA MOGLIE PEPPINA MI SCUOTE LA NOTTE,

MI BAGNA LA TESTA, MI DA’ TANTE BOTTE;

A SUPPOSTA MI METTE IL DITO MEDIANO,

IN BOCCA M’INFILA TUTTA LA MANO.

MA IO RUSSO, RUSSO A NON FINIRE!

MI DICA DOTTORE SE POSSO GUARIRE?”

“CARO  SIGNORE, - RISPOSI CON GARBO -,

RUSSARE E’ UN PREGIO E NON UNO SGARBO !

I SAGGI RUSSAVANO DI GIORNO E DI NOTTE

CREANDO VOLUMI DI OPERE DOTTE.

I GRANDI MUSICISTI TRAEVANO  DAL RUSSARE

LO SPUNTO PER SCRIVERE CONCERTI DA SUONARE.

BEETHOVEN RUSSANDO IN UN GIORNO DIVINO

COMPOSE LA NONA PER SOLO VIOLINO.

IL GRANDE PLATONE CHE TUTTO PENSAVA,

SCRISSE IL TIMEO MENTRE RUSSAVA.

CESARE IN GALLIA COL SUO RUSSARE

IMPAURI’ TUTTI I GALLI E LI FECE SCAPPARE,

METTENDO PAURA AI LORO CAVALLI

CHE FUGGIRONO TUTTI GIU’ PER LE VALLI.

VINSE LA GUERRA E POTE’ RITORNARE,

SOLO PERCHE’ LI STORDI’ COL RUSSARE.

ARRIVO’ AL RUBICONE DI NOTTE RUSSANDO,

DEVIANDO IL FIUME E QUINDI PASSANDO.

GIUNSE A ROMA RUSSANDO DA BESTIA

FACENDO TREMARE LA PIRAMIDE CESTIA.

DIVELSE RUSSANDO LE PORTE AI FORI,

METTENDO IN FUGA  I SUOI SENATORI,

TANTO CHE BRUTO COSI’ INFASTIDITO,

BRANDI’ IL PUGNALE E LO FECE FINITO.

IL RUSSARE, MIO AMICO,E’ UN DONO DI DIO,

CHI CE L’HA NE GIOISCA CHE DIVENTA PIO!

FRANCESCO, MI CREDA,CHE SEMPRE PREGAVA,

ARRIVO’ IN PARADISO  MENTRE RUSSAVA.

IL PAPA MARTINO DA BUON CANTERINO,

RUSSAVA IL DOPPIO, DOPO LITRI DI VINO.

SI RACCONTA CHE UN CURATO POVERELLO,

 CUI MANCAVA DA TEMPO IL CAMPANELLO,

QUANDO AVEVA DA SUONARE,

COMINCIAVA A RUSSARE.

E PREGHIERA  NON V’E’  PIU’ BELLA DI QUESTA

COME IL RUSSARE ALL’ORA SESTA ,

SPERANDO CHE NESSUNO TI GRIDI “VERGOGNA”!

E TI MANDI AFFANC…. CON GIUSTA RAMPOGNA.”

MESTO IL MESCHINO ASCOLTO’ LA LEZIONE,

MI FISSO’ NEGLI  OCCHI SENZA FINZIONE,

MA DI SCATTO ALZANDO IL SUO BEL DERETANO,

RAGGIUNSE LA PORTA, E CON UN CENNO DI MANO,

MI FECE CAPIRE CHE RESTAVA CONVINTO

DI TENERSI IL RUSSARE ,PUR SE SOSPINTO

DAL GRANDE E SINCERO  INFINITO AMORE,

PER LA MOGLIE CHE DI NOTTE CONTA TUTTE LE ORE,

E LASCIANDO INVECE ME COME UNA SARDELLA,

PER AVERMI FREGATO TEMPO E PURE PARCELLA!

Cerca

Ultime News

Il 28 maggio si è svolto il secondo evento in streaming di Cultura è...

Siamo lieti di condividere una bellissima lettera, scritta da Fëdor Dostoevskij e che traiamo...

L’IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano in collaborazione con Ændo - Associazione Italiana Dolore...

L'Ufficio Stampa di Club Medici ha approfondito la conoscenza dell'Associazione Medici Scrittori...

E' partita la terza edizione del concorso letterario e iconografico di Medicina Narrativa dal...

Nell’hub vaccinale della ASL RM 5 di Tivoli, nelle Scuderie Estensi, un giovane arrivato per la...

La Redazione di Club Medici ha approfondito il progetto CinemaInOspedale con Rosa Ferro,...

Anche l'Unione Europea riconosce l'importanza delle medical humanities come supporto alle cure...

Un’iniziativa unica in Italia e in Europa: per la prima volta, una casa editrice e un ospedale si...

UNA VISITA MEDICA…. PARTICOLARE OVVERO “INNO  AL NOBIL VEZZO DEL RUSSARE”   Di Gian...

ACCESSO ENTI