Blog

Presentazione del progetto "Musicura": per ascoltarsi e conoscersi attraverso musica, canto e danza

Domenica 17 Marzo alle ore 11 si svolgerà a Roma presso la "Galleria Sonora" (Via Trebula, 5), la presentazione di "Musicura" : un progetto volto a divulgare un’antica pratica di cura, messa in atto da terapeuti-musicisti ed emersa all'interno di alcuni rari manoscritti scritti in farsi, trovati presso biblioteche e musei in diverse parti del mondo.

In questi testi emerge il confronto continuo tra questi musicisti-terapeuti per affrontare nel modo più preciso e scientifico possibile le specifiche problematiche presentate dai loro pazienti, individuando un repertorio di musiche e poesie capaci di aiutare le persone ad affrontare, approfondire e conoscere le diverse tematiche emotive.
In tale tradizione la musica non aveva alcuna funzione performativa, non era pensata per farsi ascoltare, ma per ascoltarsi: attraverso la ripetizione di un brano, l’insistenza su quelle note e quelle parole portava a confrontarsi con le emozioni richiamate.
La competenza del terapeuta-musicista, alimentata dal continuo confronto della “comunità professionale”, stava nell’individuare la musica più adatta a far lavorare la persona sul tema emotivo portato dal racconto del suo problema. Inoltre, questa “terapia” non si esauriva nella relazione tra il terapeuta-musicista e il paziente: si creava una piccola comunità, una scuola in cui la pratica veniva condivisa in spazi di confronto, per migliorarsi insieme nella capacità di ascoltarsi e di utilizzare al meglio la musica come strumento di cura e di conoscenza di sé e del mondo.

Questa pratica non esiste più e sembra essere totalmente dimenticata, ma restano tracce di una tradizione che ha molto da dire ancora oggi, e per questo va riportata alla luce: per darle forma nel nostro tempo.
 
L’attività si sviluppa in tre fasi, che possono ripetersi più volte all’interno di una singola sessione di incontro:

- NARRAZIONE (con individuazione del contenuto emotivo e del brano adatto)
- ESERCITAZIONE (cantare, suonare e danzare il brano o i brani individuati)
- RIFLESSIONE (condivisione dell’esperienza e di consapevolezze acquisite)

Ogni incontro sviluppa tutte le fasi; tra un incontro e l’altro ci potrà essere un lavoro individuale di canto, in base alle indicazioni dei conduttori.
Ogni incontro si concluderà con un momento conviviale in cui si potranno degustare pietanze provenienti dalla tradizione persiana, araba, italiana e altre ancora
 
 
CONDUTTORI

Pejman Tadayon – Musicista, Pittore, Etnomusicologo, insegnante di coro e strumenti etnici della tradizione persiana
Andrea Bernetti – Psicoterapeuta gruppoanalista, Psicodrammatista, formatore

Ingresso riservato ai soli soci.
................................................
POSTI LIMITATI!
Per prenotarsi all'evento messaggiare via whatsapp al numero:
3338260907 direttamente senza fissare il numero cliccando sul seguente link:
https://wa.me/393338260907 o eventualmente sms al 3338260907 e successivamente, se non si è già stati soci in passato, occorre riempire il modulo online

Cerca

Ultime News

"La bellezza salverà il mondo", diceva il principe Miškin per mano dello scrittore russo Fëdor...

Attraverso un imponente progetto di restauro e riqualificazione, gli spazi dell’edificio...

Cagnolini nelle corsie degli ospedali pediatrici italiani e nelle scuole dell’infanzia, primarie e...

Abbiamo avuto il piacere di conoscere Margherita e Damiano Tercon - in arte I Terconauti - negli...

 Apre a Trevi (PG) la residenza d’artista organizzata dalla Federazione Nazionale delle...

Alcuni resoconti delle riunioni tra medici, infermieri e pazienti nell’ospedale di Gorizia furono...

Il progetto "Lo spazio che cura" è stato sviluppato dalla Fondazione Policlinico Sant'Orsola per...

Domenica 17 Marzo alle ore 11 si svolgerà a Roma presso la "Galleria Sonora" (Via Trebula, 5), la...

Sapevate che a Roma è presente il Museo Nazionale di Storia dell'Arte Sanitaria? Ideato dai...

ACCESSO ENTI