Blog

I fratelli riminesi Damiano e Margherita Tercon hanno scelto di raccontare in chiave ironica la sindrome di Asperger – con la quale Damiano convive da sempre – riuscendo a sfatare molti luoghi comuni e conquistando la simpatia del grande pubblico:  dalla partecipazione televisiva ad “Italia’s Got Talent” e “Tu Si Que Vales” fino al teatro, i fumetti e i social, nel 2020 hanno anche pubblicato il libro “Mia sorella mi rompe le balle – una storia di autismo normale“, edito da Mondadori.

Sono poi sbarcati sui social con il nome di “Terconauti”, diventando un vero e proprio fenomeno di massa: qui l'intervista realizzata da Eleonora Marini per La voce dei medici

Anche Cultura è Salute condivide volentieri la poesia che il Dottor Roberto Lolli ha inviato alla redazione de La voce dei medici

 

Presso l’Auditorium di Mecenate a Roma

Non senti, Livia, riecheggiare,
in questo luogo sacro e antico,
Il tuo nome dal Poeta amico?

Non senti, Livia, riecheggiare
di Orazio, epicureo lucano,
nell’horto Maecenatis romano,
le poesie dedicate al nostro lare
in questo afoso meriggiare?

Taci e ascolta, Livia, quelle poesie
che pur ora aleggiano fra i nilotici
affreschi incolori ed ammuffiti
e quelle eco di voci lontane
sul fresco ninfeo muscoso.

Non vedi, Livia, l’illustre cenacolo
dei poeti Virgilio, Orazio, Ovidio
che ivi aspettano il tramonto
del sole e della impietosa arsura?

Declamano, Livia, le glorie di Roma eterna
nell’attesa che delle benevole fiaccole
Illuminino, nella dolce notte romana,
festosi banchetti e nettare dionisiaco,
sotto l’occhio benedicente di Cesare

 

📷 Photo Credit: Auditorium di Mecenate, Ministero della Cultura

 

 

28 opere, tele 80x80, con paesaggi astratti: di questa emozionante e formativa esperienza ha parlato l’ex studente del liceo artistico torinese "Primo" Mattia Ricciardelli, nel corso della seconda giornata del Cracking Cancer Forum in corso nella città sabauda.

Mattia afferma:  “Ricordo bene quando questo progetto ci è capitato tra le mani, per due motivi: primo perché non era un lavoro limitato alla scuola, di esercizio, ma  sarebbe stato esposto in luogo pubblico. E per seconda cosa avevamo questo compito che era creare un mondo in cui gli osservatori potessero perdersi. Un’evasione, una distrazione da tutto il processo che affrontano ogni giorno in ospedale”. L'esperimento artistico è iniziato cinque anni fa sotto la guida del Professor Nocerino, secondo il quale  “è stato particolarmente interessante perché c’è stato il coinvolgimento dei pazienti per poter creare queste opere”.

Qui il bellissimo progetto Rep-arte e la sua storia

 

📷 Photo Credit: Ti sostengo

 

 

 

Da giovedì 15 settembre a sabato 22 ottobre 2022 c'è il Festival Quarto Pianeta all'interno dell'ex Ospedale Psichiatrico di Genova Quarto: un mese di mostre, spettacoli, convegni, musica, letture, video, incontri e workshop - tutti gratuiti - per sensibilizzare sulla necessità di dare spazio ad una cultura capace di incontrare gli altri nella differenza, con la consapevolezza che viviamo in un mondo che tende a rimuovere la malattia, l’irregolarità, la disabilità.

Quest'anno il Festival si interrogherà sul concetto di “differenza e indifferenza” e rifletterà sulla figura e sull’opera di Pier Paolo Pasolini, nel centenario della sua nascita.

Il Coordinamento Quarto Pianeta, da circa dieci anni, contribuisce alla rigenerazione dell'ex Ospedale Psichiatrico di Quarto organizzando vari eventi e attività, cercando di riconnettere culturalmente questa "periferia" alla città.
Negli ultimi anni, anche grazie all'Asl 3, è stato aperto lo Spazio 21, le ex cucine. Si tratta di uno spazio dove mettere al centro la cultura della salute come intersezione di discipline diverse, dove i temi dell'urbanistica, dell'ambiente, dell'architettura, della socialità, della medicina, dell'arte e della democrazia si possano arricchire reciprocamente a favore del bene comune; qui l'articolo della Giovine Orchestra Genovese, anch'essa protagonista del ricco programma previsto

Romens” vuole essere un Festival di promozione e di prevenzione diffusa della salute mentale, per favorire atteggiamenti di accettazione. L’obiettivo è riuscirci anche consentendo alle persone di conoscere i servizi pubblici del Dipartimento di Salute Mentale e mettendo insieme rappresentanti delle istituzioni, operatori, utenti, familiari, artisti, sportivi e protagonisti della cultura.

Madrina dell’evento, patrocinato da Roma Capitale e dalla Rai, è l’attrice comica Cinzia Leone. Altri testimonial sono Lillo del duo “Lillo e Greg” e Paolo Ruffini, attore e comico, che insisteranno sul concetto “è normale non essere normali”, così come lo è chiedere aiuto in caso ce ne fosse bisogno.

Per approfondimenti, l'articolo su La voce dei medici e il sito web di salutementale.net

 

Anche i partecipanti al master “Poetica” di “Cultura è Salute” saranno parte attiva della manifestazione: sabato 1° ottobre è infatti prevista la presenza dei corsisti al Teatro Palladium di Roma per partecipare ai laboratori artistici di “Romens”. La trasferta sarà organizzata da Club Medici, che metterà a disposizione un autobus per gli spostamenti.

Cerca

Ultime News

I fratelli riminesi Damiano e Margherita Tercon hanno scelto di raccontare in chiave ironica la...

Anche Cultura è Salute condivide volentieri la poesia che il Dottor Roberto Lolli ha inviato alla...

Da giovedì 15 settembre a sabato 22 ottobre 2022 c'è il Festival Quarto Pianeta all'interno...

“Romens” vuole essere un Festival di promozione e di prevenzione diffusa della salute mentale, per...

Un approccio multidisciplinare e in cui di volta in volta vengono coinvolte figure professionali...

Da poco pubblicato dalla Regione Marche l'avviso per il finanziamento di progettualità regionali...

“Ascolta il tuo cuore” è la nuova grande campagna di prevenzione firmata Danacol, con...

Una giornata celebrativa durante la quale sono previsti la visita guidata degli Ospedali Storici...

...In fondo, citando le parole di Kierkegaard, l’ironia non è la verità, ma la via: un mare in cui...

In occasione della terza edizione del Festival delle Medical Humanities, il tema scelto con il...

ACCESSO ENTI