Blog

In Italia, la maggioranza degli operatori sanitari non ha ricevuto formazione specifica per incrementare quelle competenze che consentono cure più umanizzate.

Attraverso dati raccolti da AGENAS nel 2022, si nota che su una scala da 0 a 10, la formazione dei medici sulla comunicazione clinica e/o sulla relazione di aiuto arriva a un punteggio di 2,75, con ricadute negative maggiori su patologie complesse come il cancro.

Con l’intento di colmare questa lacuna, CIPOMO ha realizzato la scuola “Humanities in Oncology”, prima in Italia e una delle prime in Europa rivolta ai medici oncologi a creare una connessione tra l’oncologia, le scienze umane applicate in medicina e l’addestramento alla comunicazione.

Si tratta di un programma articolato che partirà con un corso residenziale a Piacenza il 1° Marzo 2024 e proseguirà con altre iniziative distribuite sul territorio nazionale (corsi FAD, workshop tematici, corsi itineranti): ”La nostra scuola punta a favorire quell’insieme di competenze comunicative relazionali e umane necessarie nella professione dell’oncologo – spiega Luisa Fioretto, Presidente CIPOMO, Socio fondatore della Scuola, Direttore del Dipartimento Oncologico dell’Azienda Sanitaria Toscana Centro. Sono competenze che restano spesso al di fuori dei normali percorsi formativi universitari e post-universitari. In un’ottica di formazione continua, la Scuola potrà rappresentare uno spazio di crescita per tutti gli oncologi interessati a percorsi specialistici post-universitari nell’ambito della comunicazione e delle medical humanities”.

Qui il comunicato ripreso da Salute Domani

 

📷  Photo credit: National Cancer Institute on Unsplash

I pazienti che accederanno al Day Hospital Oncologico (diretto dal prof. Daniele Santini) del  Policlinico Umberto I di Roma, avranno la possibilità di utilizzare dei visori di realtà virtuale in cui è scannerizzato un museo etrusco: potranno così navigare tra le varie opere d’arte e ammirare la bellezza che arriva da un passato remoto e incantato.

L’obiettivo è rendere più piacevole un momento spesso difficile come quello della somministrazione delle terapie anti-cancro; al contempo, gli scienziati dell’ospedale romano dimostreranno se la visione delle bellezze artistiche provocano o meno delle variazioni su un sistema immunitario che sta combattendo il cancro.

Questa iniziativa è stata promossa dalla Breast Unit dell’ospedale (che è diretta dal Dott. Andrea Botticelli), e l’intero progetto vede la partecipazione e il supporto della Fondazione per la Medicina Personalizzata (FMP): Insalutenews ha ripreso il comunicato stampa di presentazione del progetto sperimentale

 

📷  Photo credit: Laurens Derks on Unsplash

Venti relatori per tre discipline in dialogo: sabato 24 Febbraio 2024 dalle ore 9 alle ore 13, nell'Aula Magna dell'IRCCS Ospedale Pediatrico Giannina Gaslini, avrà luogo il convegno “Musicoterapia e discipline integrate: report e prospettive dopo tre anni di attività”.

La giornata mostra il beneficio delle attività proposte nei vari percorsi di cura presso l'ospedale pediatrico ligure e le fondamentali collaborazioni con le diverse equipe sanitarie che, dal 2021, hanno riguardato circa 500 bambini ricoverati nei reparti di Neuropsichiatria, Neurooncologia, Onco-Ematologia, Trapianto di midollo, Medicina fisica e riabilitativa, Terapia intensiva, Cardiologia e Sala pre-operatoria di Cardiochirurgia e emodinamica e presso l’Hospice pediatrico “Il Guscio” dell’Ospedale Gaslini, oltre alla Casa dei Capitani Coraggiosi dell’Abeo (Associazione bambino emopatico oncologico).

L'evento è organizzato dall'Associazione Culturale Echo Art, in collaborazione con il Centro di Formazione "Istituto Giannina Gaslini"; iscrizioni online >> https://centroformazione.gaslini.org/evento.php?IDE=592

La bellezza trasmessa dall'arte come cura implicita, da affiancare a medicina e a tecnologia per contrastare il declino cognitivo: a “Il Paese Ritrovato” di Monza, primo villaggio in Italia per persone con malattie neurodegenerative, le persone con vari livelli di demenza visitano mostre e musei, recitano, scrivono poesie, dipingono.

Paola Perfetti, drammaterapeuta, si occupa delle attività emotivo-relazionali che gli ospiti della Cooperativa Sociale "La Meridiana" scelgono liberamente.  «Con la bellezza dell’arte tocchiamo il lato immaginario sensibile e attiviamo una comunicazione che va oltre la parola, spesso compromessa a causa della demenza. L’arte facilita il contatto, la bellezza non è solo estetica ma anche morale: colpisce la memoria e sentimenti», spiega.

Vi consigliamo di leggere questa bellissima esperienza raccontata su Vita.it da Arianna Monticelli

L'opera collettiva "Burn out: una spirale in movimento", appena inaugurata alla presenza del Presidente della Fondazione Lene Thun Peter Thun e della sua Direttrice Paola Adamo, insieme al Prof. Antonio Ruggiero (Responsabile dell’Unità Operativa di Oncologia Pediatrica) e della Dottoressa Antonella Guido (psicologa e psicoterapeuta del reparto), nasce dal Progetto Sperimentale “ArtOut” iniziato nel 2022 e finanziato da Fondazione Lene Thun Onlus : ha coinvolto il personale di Oncologia Pediatrica del Gemelli utilizzando la ceramico-terapia e i suoi benefici, per migliorare il clima emotivo del team intervenendo sugli aspetti dannosi dell’ambiente lavorativo, e proseguirà anche nel 2024.

«ArtOut» è intervenuto proprio su questi aspetti, rendendo visibili, attraverso l’argilla, i pensieri, i vissuti e le emozioni complesse con l’obiettivo di attutire e prevenire gli effetti del “Burn out” negli operatori sanitari che operano in oncologia pediatrica: si tratta infatti di figure impegnate in relazioni “professionali” che sollecitano il canale emotivo costantemente, e in cui le emozioni create dal bambino malato possono creare complessi meccanismi psichici e portare a situazioni stressanti.  

Con lo scopo di prevenire gli effetti del burn out è stata quindi progettata, in collaborazione con Matilde Tibuzzi (ceramista arteterapeuta di Fondazione Lene Thun) e la Dottoressa Antonella Guido (psicologa e psicoterapeuta dell’Oncologia Pediatrica del Gemelli) un’attività di team building che segue il principio della terapia ricreativa e dei laboratori di ceramico-terapia di Fondazione Lene Thun. Il personale infermieristico è stato coinvolto in un ciclo di incontri in cui ha potuto confrontarsi sugli elementi di rischio e sulle risorse del contesto lavorativo, lasciando traccia di questi contenuti attraverso la manipolazione guidata dell’argilla. Il percorso ha dato rilievo al processo di creazione attraverso modalità di comunicazione espressiva non verbale che si sono integrate ai focus group. Il lavoro artistico-espressivo ha favorito la manifestazione delle emozioni e della creatività, liberando energie psichiche conflittuali e promuovendo il benessere psicologico. Il percorso di gruppo ha avuto la funzione di rafforzare il senso di identità, i confini individuali e quelli di gruppo che possono essere tra loro sinergici.

Qui il comunicato della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS

Cerca

Ultime News

Martedì, 21 Maggio 2024 11:12

La musica preferita può aiutare a ridurre il dolore di circa un punto su una scala di 10 punti, e...

Giovedì, 16 Maggio 2024 15:56

Un viaggio di trasformazione per ventisei donne colpite da tumore al seno, con un “prima” e un...

Martedì, 14 Maggio 2024 12:30

La Rete Piemontese HPH- Health Promoting Hospitals & Health Services con le Reti Italiane ed...

Martedì, 14 Maggio 2024 10:38

Il reparto di Medicina Nucleare del Policlinico "Paolo Giaccone" di Palermo si arricchisce di un...

Mercoledì, 08 Maggio 2024 13:42

Pediatra e neuropsichiatra infantile, il Dottor Raffaele Domenici è impegnato nella promozione...

Mercoledì, 08 Maggio 2024 09:47

 "...E' un vero e proprio dovere di ciascuna istituzione museale sensibilizzare tutti i tipi...

Lunedì, 29 Aprile 2024 15:42

Un webinar patrocinato dall'Associazione Italiana di Sociologia si svolgerà il 10 Maggio 2024 alle...

Lunedì, 22 Aprile 2024 17:19

Il progetto “Pet Co-therapy” porta i levrieri salvati dai maltrattamenti all’interno dell’IRCCS...

Venerdì, 19 Aprile 2024 12:36

Chi chiede aiuto, come chi va a teatro, “è alla ricerca delle ragioni della propria esistenza e...

Venerdì, 19 Aprile 2024 11:08

Un corso formativo che si svolgerà in presenza a Torino, presso la Scuola Holden, dal 24 Settembre...

Lunedì, 15 Aprile 2024 10:51

"La bellezza salverà il mondo", diceva il principe Miškin per mano dello scrittore russo Fëdor...

ACCESSO ENTI