Blog

Due progetti di ricerca biennali, che l'Associazione Airalzh finanzia con 50mila euro l’uno, volti a studiare l’efficacia dell'arte-terapia sui pazienti affetti da Alzheimer e da disturbo cognitivo lieve; questa lodevole decisione nasce dalla storia della signora Anna, che ha donato loro i suoi coloratissimi disegni e che ha sfidato la temibile malattia neurodegenerativa attraverso la sua grande creatività.

La Dott.ssa Alessandra Mocali, Presidente di Airalzh Onlus, afferma:"Siamo rimasti molto colpiti dalla storia della paziente Anna che ha trovato benessere e tranquillità nell’arte e abbiamo approfondito l’argomento trovando dei riscontri scientifici. Questo Bando è stato reso possibile grazie alla donazione – da parte della famiglia – dei disegni che hanno conquistato anche Coop e Pigna: con loro abbiamo collaborato per la creazione di saponette con gli incarti che riprendono le opere d’arte di Anna e una ‘limited edition’ di quaderni sulla cui copertina sono state stampate tali opere. Mi preme sottolineare che con “Art Therapy” manteniamo la “promessa” di utilizzare queste donazioni per la ricerca in questo settore .”

Qui tutti i dettagli per la partecipazione al bando, e i termini di presentazione delle domande

La musica preferita può aiutare a ridurre il dolore di circa un punto su una scala di 10 punti, e la musica in movimento può avere un effetto ancora più forte.

Questo fenomeno può essere attribuito alla capacità della musica di influenzare il sistema nervoso centrale, modulando le onde cerebrali e rilasciando neuro trasmettitori che agiscono come analgesici naturali: l’atto di muoversi in sincronia con la musica crea un’armonia tra il corpo e il ritmo musicale, e questo fenomeno è noto come “sincronizzazione uditiva-motoria”: quando il corpo si muove in risposta alla musica, si instaura una connessione profonda tra mente e corpo, che può favorire il rilascio di endorfine, gli ormoni del benessere; su Focustech, un breve articolo per approfondire

 

📷 Photo credit: Element5 Digital on Unsplash

Un viaggio di trasformazione per ventisei donne colpite da tumore al seno, con un “prima” e un “dopo” la diagnosi, e in mezzo il Dragonboat, una imbarcazione a forma di Dragone che le ha traghettate dall’altra parte dando loro la forza, inaspettata, di una rinascita, pagaiando tra le onde e le sfide della malattia, grazie alla passione, l’entusiasmo e la sintonia con le compagne di squadra.

La via del Drago rappresenta un contributo nuovo nel campo della letteratura sulla guarigione e può essere fonte di ispirazione per tutte le persone che affrontano il tumore al seno, un essenziale strumento di comprensione per pazienti, caregiver e familiari, che evidenzia il potere trasformativo dello sport e del sostegno comunitario nel percorso di guarigione. "La via del Drago è un libro delicato, vuole essere un invito a comprendere che la partecipazione a sport come il Dragon boat può aiutare a superare la percezione di fragilità spesso associata alla malattia”, ha spiegato l'autrice Monica di Leandro. “Le ho viste in azione, le ho ascoltate, ho tifato e tifo per queste donne incredibili, che su queste imbarcazioni hanno trovato una comunità che le sostiene e prepara a nuove sfide collettive che trascendono il concetto di malattia, Queste atlete sono un fulgido esempio di come una diagnosi di tumore al seno non rappresenti più la fine ma un punto di trasformazione, un’occasione per scoprire nuove prospettive di vita e di valorizzazione di sé stesse”.

Per contribuire alla diffusione di questa disciplina e dei suoi benefici psico-fisici per le donne che soffrono di questa malattia, Monica Di Leandro devolve le royalties di autrice derivanti dalla vendita del libro alla Federazione Italiana Dragon Boat, al fine di realizzare nuovi eventi di sensibilizzazione in tutta Italia, e in particolare in quelle zone dove è ancora poco conosciuta e praticata.

 

📷 Photo credit: Pink Society

 

 

 

 

La Rete Piemontese HPH- Health Promoting Hospitals & Health Services con le Reti Italiane ed Internazionali HPH&HS  invitano tutti a Torino, il 4 e 5 Giugno 2024, per due momenti importanti di approfondimento sul ruolo della partecipazione e dell’espressione culturale per il ben-essere e la cura, avallato da una mole crescente di evidenze scientifiche; per consultare il programma e partecipare, ecco i link utili  👇

 

 

 

Il reparto di Medicina Nucleare del Policlinico "Paolo Giaccone" di Palermo si arricchisce di un nuovo macchinario per garantire cure sempre più di precisione, e di una sala resa più confortevole da immagini che raffigurano una spiaggia caraibica con un soffitto che ritrae un cielo luminoso: "...Con la nuova apparecchiatura, l’Azienda ospedaliera universitaria ha voluto coniugare la medicina di precisione e l’umanizzazione dei servizi creando un ambiente particolarmente confortevole per il paziente che si sottopone all’esame, la cui durata, in alcuni casi, può essere di diverse ore", scrive qui Sanità in Sicilia

Cerca

Ultime News

Lunedì, 17 Giugno 2024 15:13

Sono stati più di 1.000 i pazienti pediatrici tra i 6 mesi e i 15 anni supportati dalla Cat...

Giovedì, 13 Giugno 2024 15:00

Perchè recarsi proprio in biblioteca fa bene anche alla salute? Perchè le biblioteche sono...

Martedì, 11 Giugno 2024 15:48

Un progetto di durata triennale, coordinato dal Politecnico di Torino e finanziato dall’Unione...

Martedì, 04 Giugno 2024 12:45

Questo articolo di NotizieScientifiche.it riporta i 10 libri ritenuti più interessanti nell'ambito...

Giovedì, 30 Maggio 2024 11:34

Il progetto vede l’installazione di un’opera dell’illustratore Carlo Stanga (premiato a...

Lunedì, 27 Maggio 2024 15:14

Due progetti di ricerca biennali, che l'Associazione Airalzh finanzia con 50mila euro l’uno, volti...

Martedì, 21 Maggio 2024 11:12

La musica preferita può aiutare a ridurre il dolore di circa un punto su una scala di 10 punti, e...

Giovedì, 16 Maggio 2024 15:56

Un viaggio di trasformazione per ventisei donne colpite da tumore al seno, con un “prima” e un...

Martedì, 14 Maggio 2024 12:30

La Rete Piemontese HPH- Health Promoting Hospitals & Health Services con le Reti Italiane ed...

Martedì, 14 Maggio 2024 10:38

Il reparto di Medicina Nucleare del Policlinico "Paolo Giaccone" di Palermo si arricchisce di un...

Mercoledì, 08 Maggio 2024 13:42

Pediatra e neuropsichiatra infantile, il Dottor Raffaele Domenici è impegnato nella promozione...

ACCESSO ENTI